Dopo Silvio Orlando, Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino arrivano a Manfredonia Le Sorelle Marinetti

Dopo Silvio Orlando, Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino arrivano a Manfredonia Le Sorelle Marinetti

Ancora grandi nomi della scena teatrale nazionale per “Cogli la prima”, la Stagione di Prosa del Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia. Dopo i grandi successi ottenuti da Silvio Orlando con “Il nipote di Rameau” di Diderot e da Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino che hanno portato in scena “Due di noi”, venerdì 21 marzo 2014 arrivano Le Sorelle Marinetti in “Non ce ne importa niente”.

PER ACQUISTARE I BIGLIETTI

LE SORELLE MARINETTI – Turbinia, Mercuria e Scintilla (al secolo, rispettivamente, Nicola Olivieri, Andrea Allione e Marco Lugli) compongono il gruppo – il cui nome si rifà a quello del caposcuola del futurismo, Filippo Tommaso Marinetti. In repertorio brani swing composti da noti autori degli anni Trenta (ad esempio Giovanni D’Anzi) e divenuti nel tempo degli evergreen, come Il pinguino innamorato, Ma le gambe, Tulipan e La gelosia non è più di moda, eseguito originariamente dal Trio Lescano, e Non sei più la mia bambina, che fu lanciato a suo tempo da Delia Lodi.

Lo stile canoro del gruppo è ispirato a quello del trio Lescano, che fu il primo gruppo vocale femminile in Italia a cantare con la tecnica del “canto armonizzato”, già utilizzata sin dagli anni venti dalle sorelle di New Orleans Boswell Sisters.

LO SPETTACOLO, “NON CE NE IMPORTA NIENTE” – È una vera e propria piece di teatro musicale, che propone allo spettatore un viaggio temporale a ritroso, verso gli anni ’30.
Anni di grandi inquietudini, per l’approssimarsi all’orizzonte di nubi nere, ma anni anche di voglia d’evasione e di spensieratezza che, grazie alla scuderia di autori, cantanti e direttori d’orchestra dell’Eiar (l’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche, da cui, come araba fenice, sarebbe nata la RAI) ha prodotto un repertorio di canzoni che ancora oggi mettono buon umore.
E pensare che nel ’25 Mussolini disse: “Questa radio non funzionerà mai!”.
Interpreti di questo viaggio sono Le Sorelle Marinetti, un trio di “ragazze” davvero particolari, che, affascinate dall’esperienza artistica e umana del Trio Lescano, si calano nei panni di tre signorine degli anni ’30 per raccontare con gustosi sketch la società del tempo e per interpretare i più grandi successi di quegli anni in perfetto falsetto e “canto armonizzato”. A sostenerle, il M° Christian Schmitz (vero mentore delle Sorelle) al pianoforte e il M° Adalberto Ferrari al clarinetto.
Le Sorelle sono Turbina Marinetti (Nicola Olivieri, attore e corista lirico), Mercuria Marinetti (Andrea Allione, attore, cantante e coreografo – cura le coreografie dello spettacolo) e Scintilla Marinetti (Marco Lugli, cantante e attore, diplomato ai Filodrammatici).

“Non ce ne importa niente” è uno spettacolo scritto da Giorgio Bozzo con la regia di Max Croci, prodotto dalla P-NUTS S.r.l.

La Stagione di Prosa “Cogli la prima” è promossa dal Comune di Manfredonia, dal Teatro Pubblico Pugliese e dalla compagnia Bottega degli Apocrifi, all’interno del progetto di Residenza Teatri Abitati_PO FESR 2007/13 Asse IV Azione 4.3.2.

BIGLIETTI – Platea I settore Intero € 14 ; Ridotto € 12. Platea II settore e Galleria Intero € 12; Ridotto € 10. Ridotto under 19 per tutti gli spettacoli Platea II settore e Galleria € 7.

La biglietteria è aperta dal lunedì al venerdì dalle 11:00 alle 13:00 dalle 18:00 alle 20:00 nei giorni di spettacolo dalle 17:00.

Per informazioni: Bottega degli Apocrifi – Teatro Comunale “Lucio Dalla”, Via della Croce – Manfredonia. Tel. 0884-532829 o 335-244843.


X