“Visionarie, La Primavera di Manfredonia”: venerdì 2 maggio “Scuola e alimentazione”, dibattito Vie Francigene e concerto Fiori di Bach

“Visionarie, La Primavera di Manfredonia”: venerdì 2 maggio “Scuola e alimentazione”, dibattito Vie Francigene e concerto Fiori di Bach

Tre appuntamenti a Manfredonia per Visionarie: Ore 10.00, Chiostro Palazzo San Domenico, SCUOLA E ALIMENTAZIONE. Incontro con le scolaresche. Progetto Corto Circuito; ore 18.30, presso Palazzo di Città, Sala delle Vetrate, la conversazione/dibattito “Vie Francigene di Puglia – Heritage religioso, cultura popolare e turismo sostenibile”; alle ore 21.00, Chiesa Santa Chiara, Concerto dell’Ensemble Bottega degli Apocrifi, Fiori di Bach. – La musica che racconta.

 

Il programma di venerdì 2 maggio

 

Ore 10.00, Chiostro Palazzo San Domenico, SCUOLA E ALIMENTAZIONE. Incontro con le scolaresche. Progetto Corto Circuito, PSR 2007-2013 misura 421 Asse IV cooperazione interritoriale e transnazionale: Educazione e sicurezza alimentare.

 

Il 2 ed 3 maggio, ci saranno due seminari ed un mercatino di “Corto circuito dei contadini” (PSR 2007-2013 misura 421 Asse IV cooperazione interritoriale e transnazionale) , progetto di cooperazione che coinvolge 13 Gal (pugliesi e 4 molisani, tra i quali quello Daunofantino).

Trattasi di uno strumento molto importante per i territori e per i consumatori, i produttori e l’ambiente, perché ha l’obiettivo di creare un modello di “corto-circuito” dei contadini, cioè un circuito breve per la vendita diretta dal contadino-produttore all’acquirente-consumatore dei prodotti agricoli ed agro-alimentari, che consenta di accorciare la filiera.

Ripartono da Manfredonia i Seminari Francigeni: alle ore 18.30, presso Palazzo di Città, Sala delle Vetrate, la conversazione/dibattito “Vie Francigene di Puglia – Heritage religioso, cultura popolare e turismo sostenibile”. L’edizione 2014 riparte dal Gargano per arrivare a Leuca in 6 tappe: la carovana di nuovo in movimento, per costruire insieme alle comunità locali una rete regionale del grande Itinerario culturale europeo.

 

In chhiusura, alle ore 21.00, presso la Chiesa Santa Chiara, il Concerto dell’Ensemble Bottega degli Apocrifi, FIORI DI BACH. – LA MUSICA CHE RACCONTA.

(Voce – Raffaella Palumbo;  Violino concertante – Fabio Trimigno; Violino I – Jinhee Han; Violino II – Eunsaem An; Viola – Vincenzo Starace; Violoncello – Eunju Yun; Contrabbasso, Chitarra Classica, Gong – Michele Lorenzo Telera; Percussioni – Alfredo Ricciardi; Batteria – Alessio Trotta; Chitarra elettrica – Matteo Grieco).

Fiori di Bach perché la musica è una preziosa medicina alternativa. I nostri fiori di Bach sono musici e personaggi che il 25 aprile celebrano la festa della liberazione, ovvero fanno la festa alla musica: giocano sui brani di matrice più classica e si rivestono di sacralità su quelli più scherzosi. Un’esplosione in cui musicisti e relativi strumenti agiscono la scena in un’orchestrazione discordante che miracolosamente produce un concerto fatto di teatro. Le musiche a cui danno vita sono nate per il teatro o per le rivoluzioni (pratiche entrambe assolutamente sconsigliate dalla medicina tradizionale), sono state create per gli attori (che 9 volte su 10 si curano solo in erboristeria) e hanno poi cominciato a vibrare di vita propria, fino a diventare le note di un concerto del tempo presente che gioca in libertà coi tempi andati.


X