Teatro, vino novello e degustazioni: sabato 8 e domenica 9 novembre weekend di anteprime di “Rigenera”

Teatro, vino novello e degustazioni: sabato 8 e domenica 9 novembre weekend di anteprime di "Rigenera"

Teatro, vino novello e degustazioni. È il weekend dedicato al “Teatro novello” che fa da anteprima a “Rigenera”, la Stagione di Prosa 2014-2015 del Teatro Comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia. Due gli spettacoli in programma (inizio ore 21): sabato 8 “La storia di Taborre e Maddalena” di Armamaxa teatro e Casarmonica; domenica 9 novembre in scena “Santi balordi e poveri cristi” della Compagnia Giulia Angeloni e Flavia Ripa. Biglietti € 4. Info e prenotazioni 0884.532829 o 335.244843

la_storia_di_Taborre_e_maddalenaSABATO 8 NOVEMBRE “LA STORIA DI TABORRE E MADDALENA”
– Lo spettacolo narra la storia di due giovani, Taborre e Maddalena, che la sorte ha destinato a vite diverse. Fuggono dal loro impossibile amore e trovano rifugio in una radura del Gargano, presso la casa di un vecchio pastore che l’uomo ha costruito intorno a un albero di pere. Nell’incontro silenzioso dei tre, l’uomo offre ai due ragazzi un frutto poi, piantati i semi raccolti per tutta la sua vita, comincia la narrazione. E racconta loro la storia di un re d’un epoca lontana che aveva tre figli e un grande giardino con, al centro, un albero di pere…
La storia di Taborre e Maddalena è uno spettacolo di Armamaxa teatro – Teatri Abitati / Casarmonica con Enrico Messina e Mirko Lodedo.Taborre_maddalenala_storia_di_Taborre_e_maddalena

Al termine dello spettacolo degustazione con vino novello e prodotti tipici locali. Spettacolo fuori abbonamento. Biglietto unico € 4, con degustazione € 12.

UD_Nico Pepe_SantiDOMENICA 9 NOVEMBRE “SANTI BALORDI E POVERI CRISTI” – Uno spettacolo di affabulazione e musica, ispirato a motivi tratti dalla tradizione popolare, per lo più italiana. Un susseguirsi di racconti, fiabe, cantate popolari, in una cornice che strizza l’occhio alla tradizione del teatro dei giullari e dei cantastorie.
Tema comune è la non appartenenza, l’esistenza ai margini di ciò che viene identificato come norma costituita. I protagonisti sono tutti scarti di una società che li rifiuta o a cui per qualche ragione non riescono ad adattarsi. Una corte dei miracoli fatta di santi, balordi, freaks, emarginati. Come il bambino nato con due teste da un padre che lo voleva il più intelligente del mondo, Marietta che s’innamora di uno che sente cantare per strada dalla sua cella del Regina Coeli, le tre vecchie del Quadraro che sognano uno sceicco come quelli del cinema o Ninetto che ha pregato S. Giuseppe tutta la vita e spera di essere il primo della sua famiglia a guadagnarsi il Paradiso. O ancora Gesù Cristo e San Pietro in giro per il mondo in incognita, protagonisti di una serie di avventure comiche e picaresche.
Sono racconti della tradizione orale, dalle Fiabe Italiane di Italo Calvino alle novelle di Emma Perodi, passando per le pagine di Pier Paolo Pasolini, il teatro alla maniera dei giullari, il cinema degli anni ’50.
“Santi balordi e poveri cristi” è uno spettacolo della di e con Giulia Angeloni e Flavia Ripa in collaborazione con associazione culturale Nahia.

Al termine dello spettacolo degustazione con vino novello e prodotti tipici locali. Spettacolo fuori abbonamento. Biglietto unico € 4, con degustazione € 9.

La Stagione di Prosa è promossa dal Comune di Manfredonia, dal Teatro Pubblico Pugliese e da Bottega degli Apocrifi all’interno della rete Teatri Abitati (nell’ambito di “Azione di sistema, accompagnamento alla visione della drammaturgia contemporanea nella rete Teatri Abitati” finanziati nell’ambito del PO FESR PUGLIA 2007-2013 – Asse IV – Linea d’intervento 4.3.2 – Lettera I”).

Info e prenotazioni:
Bottega degli Apocrifi
Via della Croce / Teatro Comunale “Lucio Dalla”
0884.532829 – 335.244843
bottegadegliapocrifi@gmail.com
www.bottegadegliapocrifi.it

RIGENERA, IL PROGRAMMA COMPLETO | LO SPOT DELLA STAGIONE DI PROSA 2014-2015


Recommended Posts

X