“Stasera esco anch’io”: Ritual Quintet_01, della compagnia Menhir.

“Stasera esco anch’io”: Ritual Quintet_01, della compagnia Menhir.

Sesto appuntamento della Stagione di Prosa della Città di Manfredonia, “Stasera esco anch’io”: Ritual Quintet_01, della compagnia Menhir.
Venerdì 2 marzo alle 21.00 la stagione di Prosa della Città di Manfredonia, “Stasera esco anch’io” – organizzata dal Comune col sostegno del Teatro Pubblico Pugliese e della Compagnia Bottega degli Apocrifi – che finora ha regalato al pubblico grandi emozioni incontrando gradi autori, grandi temi e grandi artisti, giungerà al suo sesto appuntamento immergendoci nel mondo della danza.

Il Teatro Comunale “Lucio Dalla” ospiterà infatti la compagnia Menhir col suo nuovo spettacolo Ritual Quintet_01: un progetto coreografico di Giulio De Leo, in scena con Vanessa Cokaric, Giulio De Leo, Erika Guastamacchia, Rodolfo Piazza, Pfitscher da Silva e Cinzia Sità, su musiche di Prokofiev e musiche originali di Pino Basile, eseguite dal vivo dall’autore.
Menhir è una compagnia di danza, nata nel 2008 da un progetto artistico del danzatore e coreografo Giulio De Leo, la cui ricerca artistica è stata da sempre contrassegnata dalla collaborazione e dal confronto con coreografi, drammaturghi e interpreti provenienti da tutto il territorio nazionale ed europeo.

SULLO SPETTACOLO.
Un’indagine sulla cultura della trance a partire dal Tarantismo, senza ambizioni archeologiche o vizi necrofili. Un’occasione per guardare alla danza come pratica collettiva di cura e protezione. Un lavoro che si esercita sulla ripetizione, la ciclicità, lo scuotimento, il tremore e la vibrazione come strumenti per spingere il danzatore e lo spettatore oltre l’orizzonte della crisi di presenza che ammorba gli individui e la collettività.
La musica percussiva di Pino Basile, artista spesso legato alla danza e al circo contemporaneo (Roberto Olivan, Akram Khan, Ruspa Rocket) e cinque danzatori provenienti da luoghi ed esperienze differenti completano un’esogamia sincretica che mescola culture, evoca luoghi rurali, metropolitani e genera una babele in cui fomenta il nuovo e germoglia il vecchio. L’opera inaugura una ricerca sulla ritualità corporea contemporanea e sulla necessità collettiva del danzare in relazione ai luoghi, alle comunità e alle culture che la compagnia ha scelto di sviluppare nel triennio 2016-18.

BIGLIETTI
I SETTORE intero € 12,00 / ridotto € 10,00
II SETTORE + GALLERIA intero € 10,00 / ridotto € 8,00
Riduzioni per: under 25 anni, over65 anni, associati FITA Puglia, ai gruppi di almeno 8 componenti
BIGLIETTO UNDER 19 – II SETTORE + GALLERIA € 7,00

INFO E PRENOTAZIONI
Bottega degli Apocrifi/Teatro Comunale “Lucio Dalla” Manfredonia
la biglietteria del Teatro è aperta dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00 (dalle 17.00 nei giorni di spettacolo).
0884.532829 – 335.244843


X