“Professione pubblico”, il Teatro Comunale di Manfredonia offre a 15 spettatori la possibilità di accorciare le distanze tra palco e platea

“Professione pubblico”, il Teatro Comunale di Manfredonia offre a 15 spettatori la possibilità di accorciare le distanze tra palco e platea

“Professione pubblico” è un progetto che nasce per porre domande. C’è qualcosa a cui possiamo appellarci oltre al nostro gusto personale quando guardiamo uno spettacolo teatrale? Ci sono aspetti della qualità di un lavoro che possiamo imparare a cogliere? Quanto contano i fattori esterni – dal clima alla difficoltà di trovare di parcheggio – nel nostro gradimento di uno spettacolo?

Un’esperienza a tutto tondo intorno all’universo teatrale, incontrando attori, registi e operatori per scoprire insieme i mondi possibili che si mescolano per restituirci l’esperienza sempre unica della visione di uno spettacolo teatrale.

Il percorso prenderà il via il 21 novembre e sarà costituito da 5 incontri e dalla visione di 4 spettacoli teatrali.

Primo incontro: venerdì 21 novembre con Cosimo Severo e Stefania Marrone della Bottega degli Apocrifi; secondo appuntamento in programma sabato 29 novembre dove, a fine spettacolo, è previsto l’incontro con gli attori di “Kater I Rades” della Compagnia Thalassia; mercoledì 3 dicembre il terzo incontro con Stefania Marrone per un focus drammaturgico di metà percorso, mentre, martedì 9 dicembre è previsto l’incontro con l’attore Mario Perrotta (vincitore del Premio Ubu 2013 come miglior attore protagonista per lo spettacolo Un Bès – Antonio Ligabue) e con la regista Simona Gonella che ci guiderà in un focus dello spettacolo Un Bès; il quinto ed ultimo incontro si terrà sabato 20 dicembre con il regista Enrico Messina e gli attori dello spettacolo “Capatosta” della Compagnia Crest di Taranto.

Gli spettacoli: sabato 22 novembre “L’uomo che inventò i Beatles”; sabato 29 novembre “Kater I rades”; martedì 9 dicembre “Un Bès – Antonio Ligabue”; sabato 20 dicembre “Capatosta”.

“Professione pubblico” è promosso da Bottega degli Apocrifi nell’ambito di “Azione di sistema, accompagnamento alla visione della drammaturgia contemporanea nella rete Teatri Abitati” finanziati dal PO FESR PUGLIA 2007-2013 – Asse IV – Linea d’intervento 4.3.2 – Lettera I.

Le iscrizioni saranno possibili entro le ore 12.00 di giovedì 20 novembre.

La partecipazione agli incontri è gratuita e l’unico costo da sostenere a carico dei partecipanti sarà il biglietto d’ingresso agli spettacoli, per cui usufruiranno di apposita riduzione.

I 15 partecipanti saranno selezionati tramite breve lettera motivazionale da inviare entro le ore 12 di giovedì 20 novembre via mail all’indirizzo organizzazione@bottegadegliapocrifi.it o da consegnare a mano presso gli uffici del Teatro, in Via della Croce.


X