Tutti santi tutti pagani

epopea italo/marsigliese

di e con Luigi Rignanese,
traduzione italiana Stefania Marrone,
disegno luci Cosimo Severo, Vincenzo Scarpiello
Coproduzione Bottega degli Apocrifi / La compagnie d’A

« Tutti Santi ! Tutti Pagani ! » è una storia d’amore e di gelosia all’italiana.
Una storia in cui i satiri, la Buona Madre e i tamburi ballano una gioioso ballo di San Vito, e nella quale l’intolleranza, gli integralismi e la stupidità sono bastonati alla marsigliese.
Questo spettacolo è un piccolo gioiello di ironia misurata: il tratto è sempre preciso, mai banale.
E’ un inno alla vita, un rifiuto delle credenze imbalsamate e secolari; un rifiuto netto di ogni stupidità. Si oscilla tra riso e lacrime, ma la tenerezza come in Chaplin non è mai lontana.

Attraverso le storie dentro le storie, come in una matriosca russa, sostenute dal suono del tamburo magico e dai suoi mimi senza eccessi, le parole ci parlano. Dubitiamo tuttavia … Quest’uomo è pericoloso. Vuole farci pensare. (Le Progrès)

Con inventiva, Luigi Rignanese, quasi un « Monty Python napoletano prolisso » mescola a piacere delirio verbale, umorismo, angoscia, amore et derisione. Questo racconto rocambolesco illumina con le sue risa le ombre dell’oggi … vero inno alla vita, ecco un turbinio di buon umore! (La Provence).

Note critiche dello spettacolo

www.lacompagnieda.fr

07052016-IMG_83261

07052016-IMG_83801-4

07052016-IMG_83591-2

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options