Facebook e la Ri-Generazione Apocrifi

Facebook e la Ri-Generazione Apocrifi

‪#‎congliocchiaperti16‬ – Day 19/1.1 (ultimo tempo).
Un diario di bordo per scandire il tempo, l’emozione, le pulsazioni del corpo.
Un racconto più intenso e vero per non cadere nella trappola di qualcosa di scontato, di un momento scontato.
Un festival del genere, in un piccolo posto del Sud, non rappresenta una pratica ovvia.
Quando le tavole di legno vibrano e si muovono con i passi e i sogni fugaci degli adolescenti, nulla più è scontato.
Quando si compromette la forza autentica dei più giovani, nulla più è meccanico.
Un diario di bordo serve per raccontare, ad esempio, come il teatro entra nella quotidianità di 300 adolescenti e non va più via.
Per raccontare più da vicino un parco giochi, una piazza di ritrovo o una pausa dal lavoro. Il teatro, infondo, può essere anche questo.
Questo teatro, però, è uno sfogatoio. Entra nelle viscere.
Non si impone, viene a bussare umilmente e invita al dialogo, al confronto.
È la forza che racconta dell’io mescolato alla prima persona singolare degli altri.
Un banco di prova che testimonia quanto grandi e potenti si possa essere, insieme.
Espressione di vita, pura e semplice, così com’è.
Quella dei bambini, dei ragazzi, degli adulti.
Quella di chiunque voglia giocarsela, imparare ad osservare, scrutare un po’ lontano e vicino un mondo che sembra conosciuto e sconosciuto allo stesso tempo.
Il mio, il tuo, il nostro mondo.
Perché è un’esperienza corale, quella mia sommata alla tua.
E solamente un diario comune, dove la forza personale di tutti quelli che si sforzano di guardare la realtà con gli occhi aperti entra dentro senza chiedere il permesso, poteva raccontare un rito giovanile così potente.
Si, perché quando un nugolo di giovani gambe e facce piene di domande si mette in gioco, guardando in faccia e conversando con il proprio futuro, una potenza generatrice è appena nata.
Pronta, subito, a germogliare.
XII Edizione del Festival di Teatro delle Scuole ‪#‎congliocchiaperti‬ – (8/5/16 – 19/6/16).

Credits:
Ideazione e progettazione – Compagnia Bottega degli Apocrifi / Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Manfredonia.
Rapporti con le scuole – Fabio Trimigno.
Guide ai Laboratori – Cosimo Severo, Stefania Marrone e Fabio Trimigno.
Progetto “raccontare #congliocchiaperti16“: Felice Sblendorio.
Squadra Tecnica: Vincenzo Scarpiello e Giuseppe Lamenta.
Ufficio Amministrativo: Gabriella Trecca.
Logistica e organizzazione dei laboratori: Filomena Ferri.
Si ringrazia: Ufficio Cultura Comune di Manfredonia, Teatro Pubblico Pugliese, le maschere del Festival, i ragazzi, gli insegnanti e il pubblico.

https://www.facebook.com/rigenerazione.apocrifi/


Recommended Posts

X