L’Abito nuovo

La luna nel letto | Tra il dire e il fare

L’ABITO NUOVO
di Eduardo De Filippo e Luigi Pirandello / regia Michelangelo Campanale

Nel 1935 Eduardo e Pirandello coronarono la collaborazione artistica con “L’abito nuovo”.
Eduardo restò affascinato dalla figura del protagonista della novella, lo scrivano Michele Crispucci, un personaggio che partendo da un’umile condizione sociale, non accetta l’eredità che la sorte gli predispone, pur di non perdere la sua dignità e la sua onestà. L’amore profondo di Crispucci per sua moglie, nonostante gli eventi, prorompe in lui con lucida follia trasformandolo in una sorta di eroe contemporaneo che lotta contro l’ottuso e degrandente attaccamento degli uomini alla “roba”.

con Marco Manchisi, Nunzia Antonino e Salvatore Marci, e Vittorio Continelli, Annarita De Michele, Paolo Gubello, Dante Manchisi, Olga Mascolo, Antonella Ruggiero, Luigi Tagliente musiche di Giuseppe Verdi, assistenti alla regia Annarita De Michele, Katia Scarimbolo direttore di scena Tea Primiterra datore luci e audio Michelangelo Volpe costumi Maria Pascale regia scene e luci Michelangelo Campanale

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options