“Con gli occhi aperti”: la decima edizione chiude con gli 80 ragazzi di “Folle folle folle amore” e domenica 15 lo “Schiaccianoci swing”

“Con gli occhi aperti”: la decima edizione chiude con gli 80 ragazzi di “Folle folle folle amore” e domenica 15 lo “Schiaccianoci swing”

Un saggio spettacolo frutto del laboratorio con 80 ragazzi – “Folle folle folle amore”, sabato 14 giugno, ore 20.30, Teatro “Lucio Dalla” – e lo “Schiaccianoci swing_family concert” di domenica 15 giugno (ore 20.30, Teatro “Lucio Dalla”) sono gli ultimi due appuntamenti della decima edizione del “Festival Teatro delle Scuole – Con gli Occhi aperti. Anno 10”.

SABATO 14 GIUGNO – ore 20.30 – Teatro Comunale “Lucio Dalla”

“FOLLE FOLLE FOLLE AMORE – quando l’Orlando furioso ha incontrato Ariosto davanti a 80 ragazzi”

Progetto speciale_Teatro Diffuso (Teatri Abitati 2012/14_ PO FESR 2007-2013. Asse IV. Azione 4.3.2)

 

Faccenda imprevedibile, l’amore.

I più valorosi soldati di Carlo Magno riuniti in un accampamento ai piedi dei Pirenei pronti a sconfiggere qualunque nemico. Arriva lei, Angelica, bella di una bellezza giovane e antica, bella da togliere il fiato, bella da allontanare dall’animo dei soldati qualunque guerra che non sia per il suo possesso.

Faccenda delicata, l’amore. Il capitano Orlando e suo cugino Rinaldo hanno sempre combattuto fianco a fianco, ma ora – mentre il nemico si avvicina – litigano per una donna.

Faccenda faticosa, l’amore. Angelica scappa di notte e Orlando, Rinaldo e parecchi altri soldati lasciano l’accampamento per cercarla.

Faccenda complicata l’amore. Angelica incontra un giovane soldato ferito dell’esercito nemico. Lo cura, scopre che è povero, senza arte né parte, e si innamora di lui.

Roba da matti l’amore.

A questo punto il gioco degli inseguimenti finisce, Rinaldo e gli altri paladini rimettono la testa apposto.

Ma Orlando ha perso il senno e resta incastrato in un gioco che ormai ha perso. Orlando fa tilt e si mette a distruggere alberi, città, cose e persone, perché – si sa – solo gli ingenui impazziscono per amore.

partecipanti al laboratorio

Alessandro Saulle, Alessio Lorenzo Trotta, Alessya Valente, Andrea Caterino, Andrea Di Nunzio, Angela La Torre, Anna Olivieri, Anna Trotta,  Annabel Vilona, Annarita Nardella, Annarita Specchio, Antonio Bottalico, Antonio Pennaforte, Antonio Vescia, Antonio Venturi, Aurora Daniele, Camil Pio Sdanga, Carlo Robustelli, Carlotta Assisi, Carmela Scarda, Carmen Palma, Davide Angerillo, Davide Grasso, Desire’ Totaro, Dominique Prencipe, Elena Sophia Correale, Elisabetta Di Giorgio, Emanuela Lauriola, Emanuela Sammarco, Federico Del Vecchio, Federica Guerra, Federico Mazzotta, Federico Palena, Francesca Di Napoli, Francesca Claudia Massari, Francesco De Marco, Francesco Lauriola, Francesco Telera, Francesco Saverio Cassa, Gabriele La Marca, Giorgia Troiano, Giovanni Cozzolino, Giuseppe Bollino, Giuseppe Bollino, Giuseppe Piemontese, Letizia Dattolico, Leonardo Antonio Riccardi,  Libera Balzamo, Livia Tabanelli, Luana Guicciardini, Luca Giordano, Lucia Falcone, Luigi Pio Rella, Luigia Armillotta, Luisana Tizzani, Marco Rinaldi, Maria Starace, Maria Giuseppa Guerra, Maria Pia Armillotta, Marianna Rinaldi, Maria Chiara Latronica, Maria Concetta Cicerelli, Mariarosa Lauriola, Maria Sipontina Del Vecchio, Marica Silvestri, Marilina Marzullo, Mario Brigida, Marta Robustella, Martina Scuro, Matteo Pio Antonio Fortunato, Matteo Pastore, Matteo Potenza, Mattia Pia Testone, Michela La Tosa, Michele Guerra, Michele Pio Borgia, Michele Patetta, Mirella Prencipe, Miriana Nenna, Myriam Prencipe, Noemi Carulli, Nicola Caputo, Pasquale Facciorusso, Roberta d’Alba, Raffaella De Meo, Rosa Vaira, Salvatore Guerra, Samuele Santoro, Sara Marinaro, Sara Mondelli, Sara Santoro, Simona Cinque, Sipontina Di Giorgio, Sipontina Palladino, Ulrico Del Nobile, Valeria Cascavilla, Vanessa Barbone, Vanessa Antonella Colonna, Vincenzo Pio Potito.

guida del laboratorio: Cosimo Severo, Fabio Trimigno, Stefania Marrone

laboratorio_80 ragazzi

DOMENICA 15 GIUGNO – ore 20.30 – Teatro Comunale “Lucio Dalla”

SCHIACCIANOCI SWING _ FAMILY CONCERT

da un’idea e riscrittura musicale di Fabio Trimigno, con Emanuela Prota, Fabio Trimigno, Michele Telera

 

La storia del Principe Schiaccianoci raccontata in musica ai più piccoli e alle loro famiglie da due musicisti un po’ speciali.

Lei suona il pianoforte ed è capace di credere ai sogni fino a farli diventare veri, come Clara, che ha il potere di spezzare l’incantesimo che aveva trasformato un bambino in un principe di legno.

Lui suona il violino ed è stravagante come l’orologiaio Drosselmaier, lo zio di Clara, che ogni vigilia di Natale porta un prezioso e attesissimo regalo costruito da lui.

Un family concert, un concerto per famiglie, per essere realizzato ha bisogno della partecipazione attiva del pubblico. Proprio come succede all’interno di una famiglia, ognuno ha il suo ruolo: a seconda della poltrona scelta, allo spettatore – qualunque sia la sua età – verrà chiesto di interagire con uno strumento rigorosamente non musicale: dalle tazze alle caffettiere, dai cucchiaini alle scatole di scarpe, dai coperchi alle pantofole … perché la vera magia del teatro è quella di raccontare insieme una storia.

da 4 anni in su

Biglietto intero € 5,00    ridotto € 4,00

Info e prenotazioni 0884/532829 – 335/244843

All’interno della Scena dei ragazzi 2013/14 organizzata da Comune di Manfredonia, Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Bottega degli Apocrifi.

Schiaccianoci swing_family concert

Il “Festival Teatro delle Scuole – Con gli occhi aperti. Anno 10” è stato promosso dal Comune di Manfredonia e Bottega degli Apocrifi in sinergia col progetto “Teatri Abitati: una rete del contemporaneo” finanziato dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) Asse IV azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo al Teatro Pubblico Pugliese.

www.bottegadegliapocrifi.it


Recommended Posts

X