Arturo nel regno dei porci

di e con Livia Gionfrida
musica originali
Fabio Trimigno (eseguite dal vivo)
Scene e Costumi
Disegno Luci Giuseppe De Luca
Produzione Bottega degli Apocrifi
con il contributo di Regione Puglia
Anno 2008

C’era una volta un principe povero che aveva un regno piccolissimo e come compagni una rosa e un usignolo…

Arturo è uno spettacolo pensato per grandi e per bambini. Si parte dal mondo di Hans Christian Andersen e in particolare dalla favola Il Guardiano dei Porci. La logica è quella del racconto tradizionale, dentro il quale si fondono insieme tecniche teatrali antiche e moderne. E così le sagome di legno alzate a vista si mescolano alle videoanimazioni, a loro volta realizzate a passo uno, con materiali “per bambini” come pongo e carta. Sulla scena campeggia un grande tappeto verde, che può essere un prato, un porcile o la sala del castello imperiale. In scena un’attrice trasformista e un musicista in frack bianco narrano la storia d’amore tra il principe Arturo e la bella e capricciosa figlia dell’Imperatore.

Le musiche sono composte da impasti sonori ricchissimi di riferimenti e suggestioni; alle note e agli svariati stimoli sonori è affidato il compito di accompagnare il pubblico all’interno della narrazione, suggerendo spazi e caratteri ma anche creando un meccanismo di sorpresa, lasciando immaginare strane apparizioni dentro il palazzo dell’Imperatore mangia-salame o dentro il grande porcile imperiale.

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options