Schiaccianoci swing

drammaturgia Stefania Marrone
oggetti di scena e musiche eseguite dal vivo Fabio Trimigno
suoni e mixering Danilo Mottola
tecnico di scena Vincenzo Scarpiello
spazio scenico, luci e REGIA COSIMO SEVERO
col sostegno di Regione Puglia, MIBAC

“L’importante non è trovare buone risposte ma custodire buone domande”, lo zio Drosselmaier – orologiaio, giocattolaio, mago degli ingranaggi, capace di regalare l’anima agli oggetti – lo dice sempre a Clara.
Clara è una bambina, no, una ragazzina, no… una…è proprio questo il punto … “se uno non è carne e non è pesce, se non è zuppa e nemmeno pan bagnato, allora cos’è?” E’ una notte magica, ideale per le domande senza risposta e per le storie dello zio Drosselmaier che diventano vere se tu ci credi. E’ la notte ideale per uno schiaccianoci di legno che prende vita perché l’amore di qualcuno gli ha regalato un’anima e lo ha trasformato in un coraggioso principe.

All’interno della X edizione del Festival Teatro delle Scuole “Con gli Occhi Aperti”

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options