HUMAN

venerdì 06 | gennaio 2017

Lella Costa e Marco Baliani
HUMAN

Perché si mettono in viaggio sapendo in partenza che forse moriranno? Per quel forse.
HUMAN con una linea che l’attraversa, come a significare la presenza dell’umano e al tempo stesso la sua possibile negazione (…)
Umano è il corpo nella sua integrità fisica e psichica, nella sua individualità. Umani sono i sentimenti, le emozioni, le idee, le relazioni, i diritti.
Li abbiamo sognati eterni e universali: la storia del nostro novecento e di questo primo millennio ci dice che non lo sono (…)
Vorremo costruire un teatro spietatamente capace di andare a mettere il dito nella piaga, dove non si dovrebbe, dove sarebbe meglio lasciar correre. E andare a toccare i nervi scoperti della nostra cultura riguardo alla dicotomia umano/disumano.
Senza rinunciare all’ironia, e perfino all’umorismo: perché forse solo il teatro sa toccare nodi conflittuali terribili con la leggerezza del sorriso, la visionarietà delle immagini, la forza della poesia.
( Marco Baliani e Lella Costa)

scritto da Marco Baliani e Lella Costa
collaborazione alla drammaturgia di Ilenia Carrone con David Marzi, Noemi Medas, Elisa Pistis, Luigi Pusceddu scene e costumi di Antonio Marras
musiche originali di Paolo Fresu
con Gianluca Petrella
regia di Marco Baliani
produzione Mismaonda e Sardegna Teatro
In collaborazione con Marche Teatro

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options