IL BORGHESE GENTILUOMO

venerdì 24 | marzo 2017

Emilio Solfrizzi
IL BORGHESE GENTILUOMO
di Molière

Un ricco borghese, il signor Jourdain, sogna di diventare nobile, e le persone prive di qualità che lo circondano sono pronte a raggirarlo e assecondare la sua follia, pur di ottenerne un guadagno.
Il maestro di musica, di ballo, di scherma, di filosofia sono infatti in rivalità tra loro per quale delle arti sia il fondamento primo dell’essere un gentiluomo e vada quindi meglio remunerata, mentre sua moglie, donna estremamente pratica e razionale cerca invano di farlo rinsavire.
A soffrirne è sua figlia Lucilla, a cui Jourdain impedisce di sposare il ragazzo che ama perché non vanta nobili origini.
La cecità ossessiva di quest’uomo spinge anche sua moglie alla fine a lasciarlo solo nella sua follia giocandogli tutti assieme una grande beffa.
Al termine della vicenda Jourdain continuerà a sognare quello che non potrà mai avere, come succede ai grandi personaggi comici del teatro di Molière che pretendono di comprare col denaro quei meriti, quei titoli e quella qualità umana che non avranno mai.

con Viviana Altieri, Anita Bartolucci, Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Lydia Giordano, Simone Luglio, Elisabetta Mandalari, Roberto Turchetta
scena Andrea Taddei
costumi Sandra Cardini
regia di Armando Pugliese
prodotto da Roberto Toni per ErreTiTeatro30

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options